Quantcast

Cosenza getta via la vittoria

Termina 3 a 2 in favore dell’Alessandria ai supplementari

Più informazioni su


    Buona la prova dei lupi ieri sera nonostante il risultato negativo. Gli uomini di Fontana non gestiscono al meglio la partita e favoriscono per ben due volte la rimonta degli avversari per poi cedere il passo. Nei tempi regolamentari solo due le reti a segno, entrambe nei minuti finali. Il vantaggio è opera di Caccavallo, tra i migliori del match. Il neo acquisto dei lupi, all ‘87 si incunea nella difesa avversaria dalla sinistra e mette una palla velenosa in mezzo che Fissore, involontariamente, devia nella propria porta. Un minuto dopo l’Alessandria rimane in dieci per l’espulsione di Gonzales che perde lucidità e sputa Pinna. La reazione degli ospiti, però, non tarda ad arrivare e al 91’ arriva il pareggio. Da calcio d’angolo è Cazzola a saltare più in alto di tutti e trafiggere Perina di testa. La conclusione slitta ai supplementari. Il raddoppio del Cosenza arriva al 105’ e porta la firma di Pascali. Il difensore rossoblu approfitta del parapiglia in area di rigore e con un gesto atletico mette la palla nel sacco. La gioia del vantaggio dura poco perché al 108’ Perina pasticcia con i piedi favorendo la rete di un cinico Celjak. Dopo il danno la beffa che lascia l’amaro in bocca ai sostenitori dei lupi. Altro calcio d’angolo al 116’ e stavolta è Casasola a punire i lupi. Un vero peccato data la buona partita disputata dal Cosenza che ha però sofferto enormemente sulle palle inattive su cui si dovrà decisamente migliorare. L’Alessandria, con questa vittoria, passa il turno e si prepara ad affrontare la Salernitana di Lotito. Bisogna comunque applaudire la squadra di mister Fontana che ha impressionato positivamente per il gioco espresso; un decisivo cambio di rotta per ciò che i tifosi del Cosenza erano abituati a vedere negli ultimi anni. Se questo è solo l’inizio, le premesse per un campionato all’insegna del divertimento ci sono tutte. Ad alimentare le fantasie dei supporters c’è ancora il mercato in entrata che, a detta di Fontana, potrebbe non essere concluso.

    Daniele De Napoli

    Foto di Raffaele Morrone

    Più informazioni su