Quantcast

Danza sportiva: Eliana Maradei è campionessa italiana

La giovane ballerina di Morano Calabro ha conquistato il titolo a Rimini

Più informazioni su


    Eliana Maradei si laurea campionessa italiana di danza sportiva, disciplina “Combinata cubana 19/27”. La giovane ballerina moranese consegue il titolo a Rimini, di Sport Dance, la più importante, attesa e spettacolare delle manifestazioni agonistiche del settore, organizzata dalla Fids – e arricchisce il suo già ricco palmares con il più ambito dei trofei nazionali. Maradei – è scritto in una nota stampa – raggiunge la vetta a soli 16 anni di età, in coppia con Danilo Mammolito, e conferma le sue doti e i giudizi lusinghieri che di lei hanno espresso, in più occasioni, tecnici e attenti osservatori. Ma non si è limitata solo a questo eccezionale risultato. L’atleta di Morano ha, infatti, conquistato un prezioso terzo posto nella specialità “Combinata portoricana 19/27”, classe C, e una quinta posizione nel “Caribbean show dance 16/18”, classe U. E si vede che il lavoro dei maestri Mario e Carla Serra è ben recepito dai loro promettenti allievi: un ottimo secondo posto (vicecampionessa italiana) lo consegue la tredicenne Sara Maradei, in coppia con la coetanea Ylenia Bianco, nella disciplina “Caribbean show dance 12/15”, classe C. Soddisfazione ha esternato il sindaco di Morano Nicolò De Bartolo. Il quale, congratulandosi con Eliana e Sara Maradei, ha evidenziato come il «risultato delle due valide concittadine» sia assolutamente «strepitoso, soprattutto se si considera l’elevato numero di partecipanti alle gare, oltre trentamila atleti provenienti da tutte le scuole del Paese, e alla forte competitività dell’ambiente». «Siamo fieri – ha affermato De Bartolo, come riporta un comunicato stampa – delle nostre ragazze; orgogliosi del traguardo che hanno raggiunto con sacrificio e tanto impegno. Perché lo sport è soprattutto fatica e sudore, lealtà e rispetto. L’augurio, ora, per le nostre ballerine, è di poter ingemmare presto con il titolo mondiale i loro medaglieri e dare ancora più lustro alla nostra città. Nella viva speranza che molti altri ragazzi/e della comunità realizzino come Eliana e Sara i loro sogni».

    Più informazioni su