Quantcast

OLTRE LA RETE. Volti e storie del nostro volley. 9

Oggi apriamo le porte ad un’atleta figlia d’arte, una ragazza con un nome che evoca bellissime atmosfere d’altri tempi: Vienna Naccarato

Più informazioni su


    La nona puntata ci fa conoscere una giocatrice che, dalle nostre parti, davvero non ha bisogno di presentazioni. Figlia d’arte, per cominciare. Suo padre, Franco Naccarato, è stato uno dei giocatori più noti nel panorama del volley cosentino, conosciuto dagli appassionati storici come “il Cubano”, colonna della Pallavolo Lorenzo Milani. Parliamo di Vienna Naccarato, che quest’anno vestirà la maglia del San Lucido, portando il suo contributo di esperienza e di assoluta dedizione alla pallavolo alle sue giovani compagne di squadra. Vienna ha cominciato a fare pallavolo nelle giovanili della “Milani”. Ecco il suo curriculum:

    2004/05 Under 16 e serie D nel Donnici

    2005/06 Serie C: Cosenza

    2006/07 Serie C: Rogliano

    2008/10 Serie D: Cus Cosenza

    2011/12 Serie D: Acli Sette Colli

    2012/13 Serie C: Acli Sette Colli

    2013/14 Serie B2: Kermes Spezzano albanese

    2014/15 Serie C: Volley Cosenza

    2015/17 Serie D: Cus Cosenza

    Il suo nome, Vienna, evoca bellissime atmosfere d’altri tempi e non deriva, come in tanti pensiamo, da una bella nonna dai capelli bianchi.  No, il nome viene da quello di una carissima amica di sua madre. Un nome che, alle nostre latitudini, è davvero importante, visto che è quello della mamma di san Francesco di Paola “il” santo per antonomasia, per i calabresi e ancor più per i cosentini: santa Vienna da Fuscaldo.

     

    Sergio Lionetti

     

     

     

    Nome e cognome: Vienna Naccarato

    Età: 29

    Ruolo: opposto

    Segno zodiacale: Ariete

    Colore preferito: arancione

    Cibo preferito: pasta

    Cantante o gruppo preferito: Francesco Renga

    Canzone preferita: Impressioni di settembre

    Personaggio famoso di oggi con cui ceneresti volentieri: Johnny Depp

    Personaggio storico con cui passare una giornata: Leonardo da Vinci

    Libro preferito: I pilastri della terra

    Film preferito: Hachiko

    Mare o montagna? Mare

    Cosa ami, nelle persone? Sincerità

    Cosa odi? Cattiveria

    A una festa: più a tuo agio sportiva o elegante? Sportiva sempre

    Hobby: Pallavolo

    Tre aggettivi per descriverti: istintiva, determinata, leale

    Un pregio che ti riconosci: schietta

    Un difetto: permalosa

    Il tuo motto preferito: “Audentes Fortuna iuvat”

    Il sogno che insegui nel volley: continuare a superare i limiti

    E al di fuori? Lavoro, casa e famiglia

    Ex compagna che ti manca: Tutte quelle con cui ho instaurato un’amicizia che è andata oltre lo spogliatoio

    Come vivi le trasferte? Cantando e mangiando

    Le caratteristiche che una giocatrice deve avere: intelligenza

    Il fondamentale che fa la differenza: battuta

    Prospettive tue per il prossimo campionato: essere utile alla squadra

    Prospettive per la tua squadra: arrivare più in alto possibile

    Cosa diresti ad una ragazzina che comincia a praticare la pallavolo? Divertiti, impegnati e non mollare mai!

     

    Più informazioni su