Quantcast

Volley maschile. Rende, Rossano e Paola: trasferte a rischio per le inseguitrici

Alla ripresa del campionato, il Cinquefrondi, che affronta il non facile derby tutto reggino contro il Roccella, può approfittare delle possibili difficoltà che attendono le inseguitrici cosentine (Diamante, Corigliano e Belvedere), tutte impegnate fuori casa

Più informazioni su


    Finite le vacanze, i campionati di B e C riprendono il loro cammino e molti risultati di questo primo week end del 2019 dipenderanno da come e quanto ci si è allenati tra una cena e l’altra. Come sempre, peserà molto più il lavoro non fatto che quello fatto, ma si sa: è storia vecchia. La serie C maschile riprende dallo stesso discorso fatto prima delle vacanze: il Cinquefrondi di coach Tomasello (nella foto) in testa alla classifica e tre cosentine come immediate inseguitrici. A seguire, poi, ne troviamo ancora altre quattro, di società del nostro hinterland, ma su di loro dovremo fare un discorso a parte. Praticamente, per trovare una squadra di un’altra provincia, bisogna scendere al nono posto, sul quale è insediato il Roccella, seconda squadra reggina della nostra pallavolo maschile regionale. Tornando alle inseguitrici “immediate”, due (Diamante e Belvedere) sono quelle ampiamente pronosticate, alla vigilia, dagli addetti ai lavori e dalla nostra testata: due società neopromosse, ma ricche di giocatori esperti, molti dei quali con trascorsi nei campionati nazionali. Tra i due litiganti, da qualche settimana, è sbucato il terzo: un outsider nei pronostici, ma una squadra formata da un gruppo di ragazzi che, seppure giovani come età media, hanno alle spalle una società molto ben gestita e un recente passato ben giocato, sotto la guida di Giacomo Tomasello. Quest’anno, poi, è guidata da un bravo tecnico di casa nostra, Alfonso Bosco: parliamo, naturalmente, del Corigliano. La squadra, come si può vedere nel grafico delle “Classifiche a confronto”, sta disputando un campionato in crescendo («Insomma… si può fare meglio…» dice, sorridendo, il DG Pino de Patto) e al momento ha praticamente scalzato dalle posizioni di testa, con pieno merito, due squadre che, in modo diverso, aspiravano a quelle “poltrone”: il Montalto e il Bisignano. La prima era nei pronostici già prima che cominciasse il campionato, dopo una serie di stagioni di ottimo livello. La società ha ringiovanito l’organico (in parte per volontà e molto perché messa davanti al fatto compiuto), ma sta soffrendo questa trasformazione e procede tra alti e bassi. La Volley Bisignano, invece, era partita alla grande, infilando una splendida serie di risultati: sei vittorie su sette gare, arrendendosi solo contro il Cinquefrondi, alla terza giornata. Era praticamente la rivelazione del campionato e tutto quel patrimonio di punti era più che sacrosanto. Poi, di colpo, quattro sconfitte: «Dicembre nero!», è il rammarico del presidente Lino Amodio. Dall’esterno, non capiamo se ci siano o meno ragioni più profonde rispetto al normale rischio di due scontri diretti (con Corigliano e Belvedere): la società lo sa certamente più di noi e cercherà di trovare una soluzione, di concerto con lo staff tecnico. Il prossimo turno, con la capolista impegnata in casa e le tre inseguitrici tutte in trasferta, sembra l’occasione buona per allungare il vantaggio in classifica, che dopo la decima giornata è arrivato a sei punti sul Diamante, al secondo posto. Il Cinquefrondi non ha però una partita facile facile: ha il derby con il Roccella e, non a caso, la somma dei punti in classifica tra le due squadre (47) ci dice che questo è il match clou dell’undicesima giornata. Il Diamante giocherà a Paola, contro una squadra a cui servono punti per risalire la classifica, mentre il Corigliano si recherà a Crotone: trasferta insidiosa come poche. Resta il Belvedere, che avrà la trasferta più difficile di tutte, contro una Milani che, come spesso le accade, diventa col passare delle giornate lo spauracchio delle squadre di alta classifica. Domenica ne sapremo sicuramente di più.

    Sergio Lionetti

    Più informazioni su