Domenica, 20 agosto 2017 ore 15:39  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
CosenzaInforma.it
ARTE E CULTURA

Premiazione della V edizione del concorso ‘Diamo vita alle parole’

Domani al museo dei Brettii e degli Enotri

Premiazione-della-V-edizione-del-concorso-Diamo-vita-alle-parole
Lunedì 19 Giugno 2017 - 18:6

Sarà il Museo dei Brettii e degli Enotri ad ospitare, domani, martedì 20 giugno, alle ore 17,30, la cerimonia di premiazione della quinta edizione del Concorso letterario “Diamo vita alle parole- I racconti di un amico”, intitolato alla memoria di Romano Marino, giovane studente di terza media della scuola “B.Zumbini” di Cosenza, scomparso nel marzo del 2010 a causa di una malattia rara, la sindrome da attivazione macrofagica (MAS).Il concorso letterario è organizzato dall’Associazione “Romano Marino” con il patrocinio del Comune di Cosenza ed è riservato, per l'edizione 2017, agli studenti delle terze classi della Scuola Media di I grado e dell’ultimo triennio delle scuole Superiori di Cosenza e Rende. Oltre ai due migliori racconti sul tema della ricerca della felicità, il concorso premierà la migliore ricerca di carattere scientifico sulla malattia che ha colpito il giovane Romano Marino. Gli elaborati sono stati presentati la fine di marzo di quest'anno. I primi sei classificati riceveranno tutti in premio altrettanti e-reader Paper White offerti dalla Fondazione “Lilli Funaro” e dall'Associazione culturale “Romano Marino”. La migliore ricerca sulla sindrome d’attivazione macrofagica verrà premiata con un buono per l’acquisto di libri offerto dalla Mondadori di Cosenza. “Nel dare continuità al Concorso Letterario Diamo vita alle parole – ha sottolineato l'Assessore alla comunicazione Rosaria Succurro – il Comune di Cosenza intende non soltanto ricordare un giovanissimo concittadino che, purtroppo, non è più tra noi, ma vuole sensibilizzare i giovani e le loro famiglie sulla incidenza e la pericolosità di questa patologia che può insorgere all'improvviso ed avere degli effetti infausti se non precocemente diagnosticata”. All'edizione 2017 hanno partecipato l’IIS GEO.RA.ART (nato dalla fusione tra l'Istituto Tecnico commerciale “Antonio Serra”, l'Istituto Tecnico per Geometri “Salvatore Quasimodo” e il Liceo Artistico Statale), il Liceo Classico Telesio e il Liceo Scientifico Fermi. Dalle Scuole Medie sono arrivati gli elaborati e le ricerche degli studenti della Zumbini, della Don Milani De Matera e Negroni di Cosenza e della “De Coubertin” di Rende.




ULTIMISSIME
Ricciardi è 'La Voce del Mare'
Sabato 19 Agosto 2017
Auto in fiamme, traffico bloccato
Sabato 19 Agosto 2017
Lunedì lutto cittadino
Sabato 19 Agosto 2017