Quantcast

Truffa dello specchietto retrovisore rotto

Ieri a Cetraro, oggi ad Acquappesa. Un uomo sulla cinquantina estorce denaro ad ignari automobilisti convinti di aver rotto inavvertitamente lo specchietto

Più informazioni su


    La truffa dello specchietto sul Tirreno cosentino. Si muove alla guida di una Alpha Romeo Giulietta marrone scura, nuova sgargiante ma con uno specchietto retrovisore rotto, un uomo sulla cinquantina, bruno e dall’aspetto palestrato, per estorcere denaro a ignari automobilisti convinti di aver inavvertitamente rotto lo specchietto retrovisore dell’auto. È successo ieri mattina a Cetraro, nei pressi del supermercato sulla Ss18 e stamani alla Marina di Acquappesa, dove è intervenuto un poliziotto libero dal servizio che, resosi conto che stava avvenendo una estorsione di denaro ai danni di una persona del luogo, ha cercato di fermare l’auto rischiando di essere investito. A quanto pare l’uomo, di cui sembra si conoscano le generalità e della cui auto è stata presa la targa, riesce a mettere in atto una tattica convincente per farsi risarcire ogni volta cento euro dal malcapitato scelto come vittima. Sono in corso indagini da parte delle forze dell’ordine per assicurare alla giustizia l’autore del fatto anche se si pensa che agisca in gruppo.

    Francesca Rennis

    Più informazioni su