Quantcast

Il Registro delle Imprese un patrimonio a servizio della collettività

Se ne è discusso in una Tavola rotonda organizzata dalla Camera di Commercio cosentina

Più informazioni su


    “Il Registro delle Imprese e le informazioni che tutte le imprese sono tenute a pubblicarvi, sono un patrimonio prezioso. Un patrimonio di trasparenza creato dalle imprese per le imprese, svincolato da qualunque interesse particolare, reso disponibile all’intera collettività quale strumento di legalità”.

    Queste le parole di Klaus Algieri, Presidente della Camera di Commercio di Cosenza, nell’aprire i lavori della Tavola Rotonda di ieri sull’iscrivibilità degli atti nel Pubblico Registro tenuto dalle Camere di Commercio italiane.

    Un incontro ricco di spunti e di interventi, quello di ieri, in cui ancora una volta l’ente camerale si apre all’esterno per confrontarsi con coloro ai quali i suoi servizi sono destinati, non solo per spiegare come funzionano ma, soprattutto, per raccogliere impressioni, pareri e indicazioni su come farli funzionare in modo da realizzare al meglio le loro aspettative. Una discussione approfondita e costruttiva dedicata all’importanza e alle peculiarità del Registro delle Imprese, uno strumento fondamentale per il funzionamento e la correttezza del mercato, che fa dell’esperienza italiana un fiore all’occhiello in ambito internazionale.

    Ne hanno parlato diffusamente, il Segretario Generale e Conservatore del Registro Imprese della Camera di Commercio di Cosenza, avvocato Erminia Giorno, il professore Vincenzo Donativi, dell’Università LUM-Jean Monnet di Casamassima (BA) e Università LUISS-Guido Carli di Roma, tra i massimi esperti nazionali sul tema, e la dottoressa Francesca Goggiamani, Giudice del Registro di Cosenza, cui si deve anche un convinto apprezzamento sul rapporto di collaborazione instauratosi negli ultimi tempi tra le due istituzioni.

    Ad animare il dibattito sono intervenuti, tra gli altri, il notaio Luigi De Santis, in rappresentanza del Consiglio Notarile dei Distretti di Cosenza, Rossano, Castrovillari e Paola, il quale ha sottolineato “l’importanza del Tavolo Tecnico istituito dalla Camera di Commercio, cui collaborano attivamente i rappresentanti delle professioni più strettamente interessate al Registro delle imprese”, il dott. Francesco Ciarlo, in rappresentanza dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro – Consiglio Provinciale di Cosenza, e il dottore  Andrea Manna, presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Cosenza, secondo il quale, in particolare, “l’efficienza del Registro Imprese di Cosenza è oggi sotto gli occhi di tutti, potendo testimoniare personalmente la tempestività nell’evasione delle pratiche, portata a termine dai funzionari camerali nella maggior parte dei casi entro 24 ore dal ricevimento.”

    Più informazioni su