Quantcast

Persecuzione mediatica contro Carmine Manna, sospeso giornalista

Il provvedimento deciso dal consiglio di disciplina dell’Odg della Lombardia

Più informazioni su


    COSENZA – Un provvedimento di sospensione è stato emesso dal consiglio di disciplina dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, nei confronti del giornalista Gabriele Carchidi per aver “perseguitato” mediaticamente il signor Carmine Manna. Il provvedimento è stato deciso per aver “ripetutamente offeso Carmine Manna e suoi collaboratori, attraverso la stesura di articoli su “Iacchitè”. Il provvedimento di sospensione – si legge ancora nel documento del Consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia – è stato scaturito anche dal fatto che il giornalista non ha tenuto conto del necessario rispetto delle norme che regolamentano la cronaca e la critica. I fatti raccontati e riferiti dal giornalista- si legge ancora – nella loro maggioranza posseggono rilevanza pubblica per la loro intrinseca gravità e il turbamento ingenerato nell’opinione pubblica. Il modo – recita ancora la nota – in cui il giornale online ha “trattato gli argomenti, oggetto di esposto e di segnalazione, appaiono censurabili dal punto di vista deontologico, sotto gli ulteriori profili del controllo della verità e della continenza”. “Sono molto soddisfatta per questo provvedimento del consiglio di disciplina, è stata acclarata, pienamente, la persecuzione mediatica di cui il dottor Manna è stato oggetto” – dichiara l’avvocato Sabrina Rondinelli.

    Più informazioni su