Quantcast

Qual è il livello di sicurezza dei ponti in città?

Negli ultimi anni purtroppo è sempre più frequente assistere a crolli di strutture in cemento armato

Più informazioni su


    COSENZA – La spensieratezza, attraversa i ponti…. sospirando, pregando e sperando di arrivare sana e salva. La parola ponte, ormai è diventata sinonimo di paura. Anche quelli più sicuri, apparentemente indistruttibili, sembrano essere fragili ed imprevedibili come ponti tibetani. Da percorrere con calma e in equilibrio. Non è solo uno stato di psicosi, è, solo, la naturale conseguenza di quello che è successo. Quello che è successo, ci mette tutti nella condizione di porci una domanda: Qual è il livello di sicurezza dei ponti in città?

    Negli ultimi anni purtroppo è sempre più frequente assistere a crolli di strutture in cemento armato. Dopo Genova il dibattito dell’opinione pubblica si è focalizzato sui ponti presenti nelle varie città.

    Dopo i casi dell’autostrada jonica e Roma- l’Aquila, viene legittimo domandarsi quale sia lo stato di salute dei ponti che percorriamo quotidianamente. Nello specifico ci chiediamo quale sia il livello di sicurezza di tutti i ponti del territorio comunale e se tale livello soddisfi le normative tecniche sulle costruzioni. Da Campagnano al ponte di Mancini passando anche sui ponti più piccoli come ad esempio quello di via Antonio Monaco vorremmo sapere, vista anche la vetustà di alcuni di questi manufatti, se sussistono tutte le condizioni di sicurezza per l’uso.

     

    Più informazioni su