Quantcast

Sciolto per mafia il comune di Amantea

Il consiglio comunale rimarrà commissariato insieme alla intera gestione dell'ente pubblico territoriale per i prossimi 18 mesi

 

 

Il consiglio comunale di Amantea è stato sciolto per mafia e rimarrà commissariato per i prossimi 18 mesi per via dei condizionamenti esercitati dalle cosche della ‘ndrangheta. E’ quanto proposto dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e approvato dal Governo.

Il sindaco Pizzino si era già dimesso nelle scorse settimane per i gravi contrasti sorti con le forze politiche che compongono la maggioranza. Dal 1991 ad oggi sono stati sciolti in Calabria 115 comuni per mafia.