Quantcast

Incontro proficuo per il laboratorio riformista

A Cetraro tra il Pd e il Psi. Il tavolo di discussione politico-culturale è nato di recente tra i due partiti cittadini

Più informazioni su


    È stato proficuo il confronto tra il Pd e il Psi di Cetraro, che si è tenuto nel circolo dello stesso Pd cetrarese, nell’ambito del laboratorio riformista, il tavolo di discussione politico-culturale nato di recente tra i due partiti della cittadina tirrenica. Le due formazioni politiche, come è noto, sono al momento contrapposte in Consiglio comunale (una in maggioranza, il Psi, e l’altra all’opposizione, il Pd), ma, hanno, comunque, deciso di continuare una discussione bilaterale su temi quali etica, politica e ruolo dei partiti. Nell’incontro di ieri, oltre a continuare i lavori del laboratorio, i due partiti hanno anche avuto modo di approfondire la situazione politica attuale, confrontandosi anche sulla polemica dei giorni scorsi tra il coordinamento di maggioranza (di cui fa parte il Psi) ed il Pd, convenendo al termine sulla necessità di gestire l’attuale fase politica, con particolare riferimento alla questione dell’ordine pubblico, con maggiore equilibrio e moderazione, per evitare divisioni che indeboliscono il fronte antimafia. I due partiti hanno stabilito con il “Laboratorio Riformista” di dare impulso al dibattito politico, organizzando nell’immediato una iniziativa comune, sul tema “Etica, politica e ruolo dei partiti”, nella convinzione comune che il ruolo e l’azione dei partiti è fondamentale per affrontare con determinazione tematiche forti come quelle che stanno animando l’attuale fase politica: la costituzione di parte civile nel processo “Frontiera”, la gestione del Centro ittico, le iniziative da intraprendere contro la criminalità organizzata e per affermare la cultura della legalità. Dalla discussione è anche emersa la necessità di restituire ai partiti un ruolo di maggiore impulso, ed in questa ottica, pertanto, le due formazioni politiche, pur essendo su posizioni opposte in Consiglio comunale, si sono impegnate a trasmettere all’opinione pubblica l’esigenza di rafforzare il ruolo della politica, focalizzando, appunto, l’attenzione sul ruolo dei partiti politici, intesi come luogo di elaborazione e di confronto delle scelte da compiere per il bene comune. Questo, nell’ottica di riattivare un circuito virtuoso tra le istituzioni, i partiti e la società civile, che è alla base della crescita civile, sociale ed economica della comunità. Il laboratorio riformista, infatti, ritiene quanto mai opportuno privilegiare tematiche che uniscono, nella convinzione che la divisione tra forze politiche responsabili costituisce un elemento che rallenta la crescita che la Città ha intrapreso negli ultimi anni e rischia di vanificare un lavoro importante intrapreso nelle ultime legislature.Da sottolineare, infine, che già nella prossima settimana è previsto un nuovo incontro del Laboratorio Riformista, finalizzato all’organizzazione dell’iniziativa sul tema “Etica, politica e ruolo dei partiti”.

    Clelia Rovale

    Più informazioni su