Sabato, 20 aprile 2019 ore 20:56  feed rss
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Cosenzainforma.it
Catanzaroinforma.it
CRONACA

Nuovo ospedale, Rende: ‘I problemi della sanità? Il Comune di Cosenza sblocchi lo stallo’

È troppo facile indicare la Regione come causa dei mali della sanità in Calabria

Nuovo-ospedale-Rende-I-problemi-della-sanit-Il-Comune-di-Cosenza-sblocchi-lo-stallo
Domenica 07 Aprile 2019 - 19:20

Fin troppo facile, ma anche sbagliato e fuorviante, indicare la Regione come causa di tutti i mali della sanità in Calabria e tacere sulle responsabilità che invece ha, ad esempio, il Comune di Cosenza, di cui l’on. Santelli è vicesindaco, su una questione così importante come la mancata realizzazione del nuovo ospedale promesso da anni alla cittá - scrive in una nota Bianca Rende, vicepresidente Commissione Welfare e Sanità, Comune di Cosenza. Un modo di fare salomonico, quello di dividere le responsabilità tra Regione e Governo, indignarsi per ciò che si sarebbe dovuto fare per evitare il blocco del turn over, senza dire chiaramente che nei ritardi nella costruzione del nuovo ospedale hub l’amministrazione comunale di Cosenza ha enormi responsabilità per aver sempre fatto ostruzionismo al progetto. La solita diatriba incomprensibile di lesa maestà e campanilismo che danneggia la cittá e rinvia l’inizio dei lavori, con il rischio che gli oltre 340 milioni già stanziati e confermati nel Patto per la Calabria siano dirottati verso altri cantieri meno conflittuali e più redditizi elettoralisticamente per il Governo giallo-verde- continua Bianca Rende. La Regione ha da tempo adottato un progetto di fattibilità e localizzazione a Vaglio Lise: come intende comportarsi il Comune di Cosenza? Può davvero essere la decisione sulla localizzazione un ostacolo alla costruzione del nuovo ospedale che migliorerebbe il diritto alla salute dei cosentini e dei calabresi tutti? Non sarebbe forse il caso, a questo punto - conclude- , di chiedere al Ministro la nomina di un commissario ad acta per mandare avanti la costruzione dell’opera, sottraendola agli strali di una irresponsabile campagna elettorale?




ULTIMISSIME