Quantcast

La politica del “fare” del sindaco Occhiuto

Il primo cittadino annuncia la riqualificazione delle cooperative e interventi per il verde pubblico e di manutenzione per la città

Più informazioni su


    “La riqualificazione delle cooperative, aumentare il numero delle ore lavorative per gli operatori in modo da migliorare i servizi essenziali per la città”. Questo in particolare uno dei passaggi più importanti di un annuncio fatto dal sindaco Mario Occhiuto su Facebook. Insomma, Cosenza può essere paragonata a una bella donna un po’ trasandata che necessita di una serie di interventi per recuperare lo smalto che merita. E il primo cittadino sembra avere le idee chiare per raggiungere questo obiettivo. Spiega nel suo comunicato che “aumenteremo il numero delle ore lavorative per ciascuno degli operatori migliorando i servizi di cura del verde, di pulizia degli immobili pubblici e di manutenzione degli spazi esterni della città. Saranno utilizzate risorse dell’agenda urbana con l’obiettivo del contrasto alla povertà, e nello stesso tempo per il miglioramento dei servizi ai cittadini. Sarà lotta alla precarietà”. Obiettivo del sindaco è quello di “voler rendere sempre più dignitoso il lavoro degli operatori delle coop e migliorare il reddito delle loro famiglie. Utilizzeremo per questo motivo i fondi strutturali disponibili per programmi d’inclusione sociale. E avremo così anche una città con un servizio di spazzamento più accurato e con meno abbandoni visibili di rifiuti indifferenziati, una migliore attività di manutenzione e la valorizzazione del verde pubblico. Una città più curata”. Il comunicato di Mario Occhiuto chiarisce che “molti sono inoltre gli interventi che abbiamo in mente per la riqualificazione fisica delle aree esterne dei quartieri popolari, e per la manutenzione interna degli stabili e delle case. Il lavoro di questi mesi è stato orientato soprattutto su progetti finalizzati all’intercettazione di risorse finanziarie che possano essere utili per il miglioramento delle periferie, e anche all’implementazione di nuovi servizi da svolgere con l’impiego della manodopera già esistente all’interno delle coop operanti sul territorio comunale”. E conclude: “Prima della fine dell’anno presenteremo i progetti, poi effettueremo le nuove gare per i servizi, e infine daremo il via anche concretamente ai lavori di riqualificazione”.

    Astolfo Perrongelli

    Più informazioni su