Quantcast

Cosenza batte Francavilla

COSENZA - I lupi si aggiudicano la gara col risultato di 1 a 0

Più informazioni su


    Il Cosenza esce vittorioso dalla dura sfida contro la Virtus Francavilla. L’undici di Roselli non ha avuto vita facile contro una squadra ospite preparata ad arginare le manovre offensive e ripartire in contropiede. Prima del fischio di inizio, il S.Vito “Marulla” e il Cosenza Calcio omaggiano Marco Criaco alla sua centesima presenza con la maglia rossoblù. I Lupi scendono in campo con il 4-3-3 mostrato nelle ultime gare con Mungo e Statella come esterni d’attacco. Tra gli avversari una vecchia conoscenza come De Angelis a dar fastidio alla retroguardia bruzia. Il Cosenza prova da subito a fare la partita, grazie anche agli avversari che spesse volte si trovano a far diga in 5 uomini. Il primo a farsi vedere dalle parti di Costa è Pinna che al ‘5 conclude dal limite direttamente nelle braccia del portiere. Gambino è in serata e si rende protagonista anche nella costruzione del gioco prima con un tacco al volo per la corsa di Statella, poi scambia bene con il compagno Mungo per il cross dal fondo. La Virtus Francavilla tiene bene e con il duo De Angelis-Triarico prova a pungere in ripartenza i padroni di casa. Per alcuni frangenti l’attenzione si sposta sulla direzione del sig. Detta di Mantova che espelle Roselli e ammonisce Caccetta in seguito alle vibranti proteste per un evidente fallo non fischiato. Si chiude a reti inviolate la prima frazione di gara con un Cosenza privo di mordente e orfano del suo mister. La ripresa è ricca di sofferenza per i lupi; l’allenatore in seconda De Angelis smuove la situazione passando al 4-4-2 e buttando nella mischia l’ultimo arrivato Filippini al posto del giovane Ranieri. Il risultato non si smuove e per lunghi tratti della partita il Cosenza non riesce a concretizzare le occasioni rischiando tanto sulle ripartenze avversarie. Dentro anche Capece e Appiah al posto dei rispettivi Mungo e Criaco. Il match sembra avviarsi su uno scialbo 0 a 0 ma nei minuti di recupero Gambino sblocca il risultato e punisce di testa un distratto Costa, Cosenza in vantaggio. Quello che succede dopo la rete è il caos: l’arbitro assegna un penalty alla Virtus Francavilla ma l’assistente segnala posizione di offside annullando, di fatto, la decisione precedente. La partita sfugge di mano e si incattivisce tant’è che Kevin Marulla e Blondett si beccano il rosso agli sgoccioli. Vittoria rocambolesca e conquistata a fatica ma ora il Cosenza si porta a quota 13 punti e punta il suo sguardo verso la prossima trasferta con il Fondi. (Daniele De Napoli)

    Più informazioni su