Quantcast

OLTRE LA RETE. Volti e storie del nostro volley. 5

Prosegue a tutta velocità la nostra rubrica: ecco Alexandra Tarantino, schiacciatrice della Volley San Lucido

Più informazioni su


    Continuiamo il nostro viaggio virtuale alla scoperta delle protagoniste del volley femminile della nostra provincia. Restiamo sempre sul Tirreno e alla squadra della Fisiotonik San Lucido. Stavolta tocca alla diciassettenne Alexandra Tarantino, che nell’organico della squadra gioca sia da schiacciatrice laterale che da opposto. In attesa di pubblicare i profili di altre giocatrici della Volley Cosenza e prima di dare il benvenuto ad altre società che si stanno preparando a partecipare.

    Sergio Lionetti

    Nome e cognome: Alexandra Tarantino

    Età: 17

    Ruolo: Martello/Opposto

    Segno zodiacale: Gemelli

    Colore preferito: Viola

    Cibo preferito: Risotto con i funghi

    Cantante o gruppo preferito: Nessuno

    Canzone preferita: Bullet train

    Personaggio famoso di oggi con cui ceneresti volentieri: Takeru Satoh

    Personaggio storico con cui passare una giornata: Giovanna D’Arco

    Libro preferito: Shadow Dance

    Film preferito: Il Signore degli Anelli

    Mare o montagna? Mare

    Cosa ami, nelle persone? La gentilezza

    Cosa odi? L’ipocrisia

    A una festa: più a tuo agio sportiva o elegante? Sportiva

    Hobby: Pallavolo

    Tre aggettivi per descriverti: ottimista, coraggiosa e allegra

    Un pregio che ti riconosci: la pazienza

    Un difetto? l’introversione

    Il tuo motto preferito: “Se la vita ti mette un muro davanti tu gioca mani e fuori”

    Il sogno che insegui nel volley: fare del volley la mia carriera

    E al di fuori? Lavorare con passione

    Ex compagna che ti manca: Angela

    Come vivi le trasferte? Normalmente

    Le caratteristiche che una giocatrice deve avere: determinazione, rispetto e ottimismo

    Il fondamentale che fa la differenza: la ricezione

    Prospettive tue per il prossimo campionato? migliorare sempre di più e rendermi utile alla squadra

    Prospettive per la tua squadra: affrontare il campionato serenamente e con grande grinta

    Cosa diresti ad una ragazzina che comincia a praticare la pallavolo? Di non abbattersi nei momenti bui perché ogni sacrificio da i suoi frutti

    Più informazioni su