Quantcast

Corigliano-Rossano. Intimidazione a giornalista, solidarietà dei movimenti di maggioranza

"Si faccia chiarezza sull'episodio"

Solidarietà e inquietudine sono i sentimenti che proviamo in queste ore in relazione a quanto accaduto al direttore di “Altre Pagine” Fabio Buonfiglio, vittima di un grave atto intimidatorio subito la scorsa notte i cui contorni saranno chiariti dalla magistratura” – scrivono in una nota i movimenti Corigliano Rossano Pulita, Corigliano Rossano Futura ed il partito dei Verdi di Corigliano-Rossano.

Ignoti hanno dato fuoco alla sua auto. Questo gesto non colpisce solo la libertà di stampa ma l’intera comunità. Questi episodi – si legge nella nota -, che sembrano essere diventati ormai un inaccettabile appuntamento notturno, sono un pericolo oltre che un affronto ai sacrifici di chi, in questo difficile momento storico, rimane a casa per tutelare la propria salute”.

Se, come pare, esiste una connessione con la sua attività giornalistica, ci preme sottolineare che la libertà di stampa è sacra e inviolabile e noi saremo sempre con forza al fianco di Buonofiglio per rivendicare la possibilità di informare i cittadini e dunque permetterne la libertà più consapevole. E non sarà un gesto così vigliacco a fermare il lavoro dei giornalisti liberi per garantire alla città di Corigliano Rossano un’informazione corretta e democratica. Ci auguriamo un lavoro altrettanto puntuale da parte delle forze dell’ordine per individuare al più presto gli autori del vile attentato. A Fabio Buonofiglio va l’affetto di tutti noi e l’invito a continuare a svolgere sempre al meglio il proprio lavoro”.